Logo del Parco
Natura e storia
fra collina e Po nel torinese
Condividi
Home » Aree protette » Rete Natura 2000

Zona Speciale di Conservazione Meisino (confluenza Po - Stura)

  • Codice Rete Natura 2000: IT1110070
  • Superficie a terra (ha): 245,00
  • Regioni: Piemonte
  • Province: Torino
  • Comuni: San Mauro Torinese, Torino

Questa riserva, che si estende su una superficie di 245 ettari, è situata alla confluenza tra la Stura di Lanzo, la Dora Riparia ed il Po, nei comuni di Torino e di San Mauro Torinese. All'interno dei confini della riserva si trova anche l'Isolone di Bertolla, delimitato a sud dal Po ed a nord dal canale dell'azienda elettrica Iren Energia. L'isolone rappresenta una vera oasi naturalistica in città, preservata dall'aggressione edilizia proprio grazie alla sua inaccessibilità. La presenza della diga del Pascolo crea una zona di acque debolmente correnti, che favorisce l'avifauna ed il canneto.

Nitticora nella Riserva del Meisino e Isolone di Bertolla
Nitticora nella Riserva del Meisino e Isolone di Bertolla
(Fabrizio Nobili)
 
Il Po nella Riserva Naturale del Meisino. Sulla collina la Basilica di Superga
Il Po nella Riserva Naturale del Meisino. Sulla collina la Basilica di Superga
(Fabrizio Nobili)
 
Pedalando nel Parco del Meisino, a Torino
Pedalando nel Parco del Meisino, a Torino
(Marco Borrelli)
 

Ambienti e specie di maggior interesse

Sui terreni dell'isola attualmente coltivati a pioppeto sono in corso interventi di rinaturalizzazione, voluti dal Comune di Torino e dall'Ente Parco del Po. Anche la restante parte della riserva, nonostante l'elevata pressione antropica ai suoi confini, risulta interessante dal punto di vista vegetale ed ornitologico. Notevoli sono le presenze di avifauna acquatica, sia svernante, sia nidificante. A monte del bacino artificiale è presente un roost di diverse centinaia di cormorani, mentre l'isolone di Bertolla ospita una grossa garzaia di airone canerino (Ardea cinerea), una delle poche garzaie europee in ambiente urbano e l'unica in Italia.
Fra i popolamenti vegetazionali si segnalano Chenopodium rubri p.p. e Bidention p.p.(91E0), Foreste alluvionali di Alnus glutinosa e Fraxinus excelsior (Alno-Padion, Alnion incanae, Salicion albae).
Fra i pesci si segnalano: Barbus plebejus, Chondrostoma soetta, Chondrostoma genei, Leuciscus souffia, Cobitis taenia (All. II), fra gli anfibi la Rana dalmatina (All. IV). Fra i rettili: Podarcis muralis, Hierophis (= Coluber) viridiflavus (All. IV).
Per l'avifauna si segnala: Milvus migrans, Alcedo atthis; non nidificanti, Gavia arctica, Gavia stellata, Ixobrychus minutus, Nycticorax nycticorax, Ardeola ralloides, Egretta alba, Egretta garzetta, Aythya nyroca, Milvus milvus, Circus aeruginosus, Pandion haliaetus, Falco peregrinus, Sterna albifrons, Sterna hirundo, Chlidonias niger (All. I).

Stato di conservazione e minacce

La zona è inclusa nell'Area protetta regionale Riserva naturale del Meisino e dell'Isolone Bertolla, facente parte delle Aree Protette del Po Torinese.
Rischi per la conservazione: inquinamento da discariche abusive localizzate. Il pioppeto misto a robinia che ospita la garzaia Bertolla è stato interessato in passato da progetti di esbosco, poi bloccati. Distruzione del canneto.

Cenni sulla fruizione

Lungo il canale dell'azienda elettrica Iren Energia a nord dell'Isolone di Bertolla corre un tratto della pista ciclabile, realizzata dal comune di Torino, che collega San Mauro Torinese a Moncalieri costeggiando il Po.

Mappa

piemonteparchi
Logo del Parco
© 2018 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese
Cascina Le Vallere - Corso Trieste, 98 - 10024 Moncalieri (TO)
Tel. 011/4326520 - Fax 011/4326548
E-mail: info@parcopocollina.to.it - Posta certificata: parcopocollina.to@pec.it
P. iva 06398410016