In seguito alla istituzione del nuovo Ente di gestione delle Aree Protette del Po Piemontese, subentrato all' Ente di gestione delle Aree protette del Po vercellese-alessandrino e all' Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese, stiamo aggiornando i contenuti di questo sito, che prossimamente sarà raggiungibile col nuovo indirizzo
chiudi
Logo del Parco
Condividi
Home

Le Aree protette del Po piemontese

L'Ente di gestione delle Aree protette del Po piemontese, ente strumentale della Regione Piemonte, derivante dalla legge regionale 27/3/2019, n. 11 che ha parzialmente modificato la L.R. 29/6/2009, n. 19 «Testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità», gestisce a partire dal 1° gennaio 2021, in piccola parte direttamente e in gran parte indirettamente tre Parchi: il Parco naturale del Po piemontese e il Parco Naturale del Bosco della Partecipanza e delle Grange vercellesi di nuova istituzione e il Parco Naturale della Collina di Superga. Le Riserve naturali di sua competenza saranno cinque: la Riserva Naturale di Castelnuovo Scrivia, la Riserva Naturale del Torrente Orba, la Riserva Naturale del Bosco del Vaj, la Riserva Naturale del Mulino Vecchio, la Riserva Naturale dell'Isolotto del Ritano, per un superficie totale di 15.476 ettari.

Gestisce anche 24 aree, Siti di Importanza Comunitaria (SIC), Zone Speciali di Conservazione (ZSC) e Zone di Protezione Speciale (ZPS), della Rete Natura 2000, che si sovrappongono in buona parte alle aree protette di cui sopra.

piemonteparchi
Logo del Parco
© 2021 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po piemontese
Piazza Giovanni XXIII, 6 - 15048 Valenza (AL)
Tel. 011/4321011
E-mail: parcopopiemontese@pec.it - Posta certificata: parcopopiemontese@pec.it
P. iva 95000120063