Logo del Parco
Natura e storia
fra collina e Po nel torinese
Condividi
Home » Ente » Ricerche e studi

Museo di Storia naturale di Carmagnola e Parco del Po torinese: il Piano di lavoro

Ricerche da eseguirsi nell'ambito della Convenzione fra Ente Parco fluviale del Po e Museo Civico di Storia Naturale di Carmagnola

Nell'ambito della suddetta convenzione si definiscono i seguenti programmi da effettuarsi nell'ambito di un triennio a partire dall'anno in corso (1999).
Entro il mese di settembre dell'anno in corso si presenteranno dati preliminari e un dettagliato piano triennale.

a) Censimenti avifauna acquatica (Anseriformi, Falacrocoracidi, Ciconiformi)
L'avifauna acquatica è soggetta da tempo a censimenti invernali a livello europeo effettuati anche in Piemonte dal 1979. Per il tratto del Po incluso nel Parco esistono un certo numero di censimenti relativi a singole zone (soprattutto cave) realizzati a partire da metà degli anni 80.
Si ritiene opportuno riorganizzare tali censimenti e migliorare la copertura del territorio sia per effettuare un accurato monitoraggio delle popolazioni da proseguire nel tempo, sia per utilizzare gli uccelli come indicatori ecologici dei vari biotopi acquatici. Il lavoro sarà impostato secondo il seguente schema:

  • suddivisione del tratto fluviale, delle lanche e dei bacini in settori omogenei da un punto di vista geografico, idrologico ed ecologico
  • rianalisi dei dati relativi ai censimenti effettuati negli anni precedenti e attribuzione di ogni dato al relativo settore
  • programmazione dei nuovi censimenti invernali con una copertura il più possibile completa di tutti i settori
  • esecuzione dei censimenti di metà gennaio
  • realizzazione banca dati informatizzata.
b) Monitoraggio Invertebrati terrestri (specie prioritarie CEE)

Lycaena dispar
Lepidottero in diminuzione ovunque in Europa, segnalato come specie prioritaria da parte della CEE e di cui esistono importanti stazioni lungo la fascia fluviale a sud di Torino.

  • Individuazione e segnalazione di siti più importanti dove vive la specie.
  • Proposte e suggerimenti per favorire l'incremento delle popolazioni mediante la conoscenza della biologia della specie e l'incremento delle piante ospiti.
  • Prove di allevamento in laboratorio nell'ottica di una fattibilità dell'eventuale futura creazione di un sito di riproduzione per l'immissione della specie in natura.

Coleotteri

  • Ricerca delle stazioni di specie prioritarie CEE (Lucanus cervus, Osmoderma eremita).
  • Ricerche su insetti xilofagi nel bosco del Gerbasso e loro rapporto/nocività con i boschi ripariali in generale.

c) Monitoraggio animali acquatici quali bioindicatori dell'ambiente acquatico collegati al sistema fluviale

Rilievi faunistico-ecologici su alcune specie di emergente interesse (ad es. specie introdotte)

  • Individuazione delle specie di maggior interesse
  • Ricerche relative a distribuzione, abbondanza ed ecologia.

1) Invertebrati acquatici
2) Vertebrati eterotermi (Anfibi, Rettili e Pesci)

d) Collaborazione tecnico-scientifica alla realizzazione di filmato sul Parco del Po

Uscite per collaborazione con tecnico incaricato delle riprese.

Maggiori informazioni: www.storianaturale.org

piemonteparchi
Logo del Parco
© 2020 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese
Cascina Le Vallere - Corso Trieste, 98 - 10024 Moncalieri (TO)
Tel. 011/4326520 - Fax 011/4326548
E-mail: parcopocollina.to@pec.it - Posta certificata: parcopocollina.to@pec.it
P. iva 06398410016