Logo del Parco
Natura e storia
fra collina e Po nel torinese
Condividi
Home » Visita » News e comunicati

Una “Giornata di Biodiversità”ai Laghi degli Aironi di Brusasco e Cavagnolo

Nella Riserva della Confluenza della Dora Baltea, con i ragazzi delle scuole primarie del territorio

( 08 Ottobre 18 )

A prosecuzione di quanto avviato con la "Giornata Biodiversità in Campo"del 20 maggio 2018 a Verrua Savoia ed organizzata da ARPA Piemonte, si è svolta martedì 18 settembre la giornata con le scuole nella Riserva Naturale del Baraccone, nei Comuni di Cavagnolo e Brusasco, in collaborazione con l'Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese, l'Istituto Comprensivo di Brusasco e il Parco del Bric di Montiglio.

I circa 80 ragazzi delle scuole primarie di Brusasco, Cavagnolo e Monteu Da Po sono stati accompagnati dal personale dell'ARPA Piemonte, dell'Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese e da esperti naturalisti (entomologi ed erpetologi) in un percorso itinerante a tappe, per scoprire i macroinvertebrati che popolano le acque del Po, gli ambienti ripariali e gli animali del bosco e delle aree marginali e gli uccelli delle zone umide presenti nei Laghi degli Aironi.

E' stata allestita una stazione di rilevamento della qualità delle acque gestita dal personale dell'ARPA, che effettua quotidianamente i monitoraggi sul macrobenthos dei corsi d'acqua del Piemonte. In tale punto sono stati campionati alcuni esemplari di macroinvertebrati, poi illustrati ai ragazzi. Tutti i partecipanti sono poi passati ad osservare gli ambienti di bosco e ripariali, accompagnati da ecologi naturalisti e da un entomologo. In tale occasione sono stati affrontati argomenti quali la presenza sempre più invadente di specie vegetali provenienti da luoghi lontani (Nord America e Asia), che stanno soppiantando in molte situazioni le specie vegetali caratteristiche dei nostri ambienti.

Lungo un percorso, che si snodava a margine dei laghi, si è giunti ad un'area dove è stata illustrata l'ecologia delle testuggini palustri, con la spiegazione della differenza tra le specie autoctone (Emys orbicularis) e le alloctone (Trachemis scripta) e l'importanza di tutelare le nostre Emys. In tale occasione è stato possibile osservare un esemplare di rana di Lataste (Rana latastei), raro anfibio che si rinviene sempre più saltuariamente nelle zone di pianura lungo i fiumi.

Sulle sponde del Lago degli Aironi il personale dell'Ente Parco del Po ha posizionato alcuni cannocchiali per l'osservazione dell'avifauna presente sul lago e illustrato le specie caratteristiche degli ambienti visitati nel corso dell'escursione.

A fine mattinata tutti i partecipanti sono stati rifocillati con una generosa merenda offerta dall'Azienda agricola Parco del Bric di Montiglio, di Attilio Alessio, che gestisce le aree naturalistiche lungo i Laghi degli Aironi.

Foto di A. Tamietti
Foto di A. Tamietti
 
Foto di S. Buzio
Foto di S. Buzio
 
Foto di A. Tamietti
Foto di A. Tamietti
 
piemonteparchi
Logo del Parco
© 2018 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese
Cascina Le Vallere - Corso Trieste, 98 - 10024 Moncalieri (TO)
Tel. 011/4326520 - Fax 011/4326548
E-mail: info@parcopocollina.to.it - Posta certificata: parcopocollina.to@pec.it
P. iva 06398410016